Banner di INNrete

Formato PDF/A - CCIAA di Ascoli Piceno

Men¨ di navigazione rapido

Logo della Camera di Commercio di Ascoli Piceno

Formato PDF/A

Dal 15 gennaio 2009:

  • i bilanci d'esercizio e i bilanci consolidati devono essere depositati al Registro Imprese in formato elaborabile (XBRL);
  • tutti gli altri atti destinati alla pubblicazione nel registro delle imprese devono essere presentati in formato XML.

Lo prevede il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 10 dicembre 2008 "Specifiche tecniche del formato elettronico elaborabile (XBRL) per la presentazione di bilanci di esercizio e consolidati e di altri atti al registro delle imprese" (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 304 del 31 dicembre 2008).

I formati XBRL e XLM al momento dell'emanazione della norma erano in corso di definizione:

  • le specifiche tecniche XBRL sono state definite dal Centro Nazionale per l'Informatica nella Pubblica Amministrazione (CNIPA) e pubblicate sul sito http://www.cnipa.gov.it/site/it-IT/Normativa/TassonomiaXBRL/ il 16 febbraio 2009;
  • le specifiche tecniche relative al formato XML non sono ancora state definite.

Pertanto, la situazione attuale Ŕ la seguente:

  • deposito bilanci d'esercizio e consolidati -> l'obbligo del deposito nel nuovo formato elaborabile XBRL riguarda solo i bilanci ed allegati riferiti all'esercizio in corso al 31 marzo 2008 con chiusura successiva al 16 febbraio 2009, Ŕ quanto affermato nel comunicato del Ministero dello sviluppo economico (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 48 del 27 febbraio 2009). Secondo quanto indicato all'articolo 3 del D.M. 10 dicembre 2008, in fase di prima applicazione l'obbligo non decorre:
    a) per le societÓ di capitali quotate in mercati regolamentati;
    b) per le societÓ anche non quotate che redigono i bilanci di esercizio o consolidato in conformitÓ ai principi contabili internazionali, per le societÓ esercenti attivitÓ di assicurazione e riassicurazione di cui all'art. 1 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209 e per le altre tenute a redigere i bilanci secondo il decreto legislativo 27 gennaio 1992, n. 87;
    c) per le societÓ controllate e le societÓ incluse nel bilancio consolidato redatto dalle societÓ di cui alle lettere a) e b);á
  • deposito di tutti gli altri atti destinati alla pubblicazione nel registro delle imprese -> gli obbligati al deposito devono allegare alla domanda di iscrizione i documenti in formato PDF/A con il contenuto dell'atto, anche senza immagini ottenute dalla scansione di documenti cartacei. Tale formato Ŕ richiesto solo per gli atti notarili e per gli altri documenti che possono essere considerati come atti: quindi non Ŕ necessario per gli allegati, per i documenti giustificativi o a comprova presentati in copia nÚ per i documenti relativi al REA.

La Camera di Commercio di Ascoli Piceno ha ritenuto opportuno concedere un periodo di sperimentazione, pertanto solo dal 24 marzo 2009 l'ufficio respingerÓ l'istanza di deposito/iscrizione degli atti il cui formato non sia conforme alle specifiche richieste e per il quale non si sia provveduto alla regolarizzazione nei termini assegnati.

Per quanto riguarda le cessioni di quote di srl (articolo 36 comma 1-bis della Legge 133/2008), il Registro delle imprese provvede giÓ all'iscrizione dei soli atti di cessione di quote il cui formato digitale sia PDF/A o TIFF (i file con estensione TIFF verranno accettati fino al 23 marzo 2009) rifiutando con provvedimento formale gli atti aventi formato digitale diverso.

Approfondimenti

Servizio informativo
Ufficio Registro Imprese

tel. 0736 279213
e-mail registro.imprese@ap.camcom.it

á

 

Data di redazione: 27/1/2014

 

[Stampa]  [Apri a pagina intera]

 

Calendario eventi

Gennaio 2020
oggi
LunMarMerGioVenSabDom
  1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 

25
 

26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31